Sicurezza informatica: impariamo a prevenire

Quanto ai giorni nostri la sicurezza informatica può essere un elemento di importanza cruciale nella nostra routine quotidiana?
E quanto in quella lavorativa all’interno delle nostre aziende?

Questo è stato il tema della serata di ieri organizzata presso la villa Valmarana Bressan a Monticello Conte Otto (vicenza) da Teca Srl, quando l’esperto di cyber security Alessio Pennasilico ha raccontato la sua esperienza in materia, senza far mancare consigli sulle best practices da adottare.
La sicurezza informatica viene spesso snobbata, non è vista come una reale minaccia dei nostri apparecchi professionali e di casa, ma il furto di dati, o l’uso delle nostre apparecchiature per generare altri danni, sono purtroppo molto diffusi.

Basta pensare a come tanti dei nostri dispositivi che sono connessi all’interno delle reti informatiche possano essere sfruttati da chi genera profitto con questi attacchi: entrano come “cavallo di troia” e colpiscono altri apparecchi cruciali per la produttività e le sorti di un’azienda.
Si è parlato anche di come, prestando maggiore attenzione a questi devices, si possano limitare le problematiche e come siano ben strutturate le organizzazioni criminali che con i nostri dati sensibili, i nostri dati clinici, o peggio i nostri brevetti, compiono reati.

Per le aziende diventa quindi fondamentale avere un approccio integrato tra Safety, Cyber Security e Data Protection, by design e by default, in modo da fare tutto il possibile per prevenire gli incidenti, da ogni punto di vista, sapendo che accadranno, ma che saranno pronte a gestire le possibili conseguenze.

A seguire c’è stata l’occasione per conoscere meglio l’azienda e conoscere di persona i nostri specialisti dell’area “Safety” durante uno splendido buffet.